“Il significato della morte si rivela alla luce del mistero pasquale di Cristo; per questo la Chiesa guarda con materna fiducia alla morte di un suo figlio, prega per lui e lo sostiene perché porti a compimento il cammino di fede iniziato con il battesimo e possa arrivare alla piena comunione con Dio” (Sinodo 47,82 paragrafo 1).Celebrare il funerale cristiano significa riaffermare la nostra fede in Gesù morto e risorto: la vita non termina con la morte perché Dio per i suoi figli ha un progetto di vita, anzi di vita eterna.

Vogliamo pertanto che la celebrazione del funerale diventi sempre più gesto di fede e di preghiera per tutti: per i parenti del defunto, ma anche per tutti quelli che partecipano con la loro presenza al momento del suffragio.

Modalità della celebrazione del funerale:

a) Il defunto viene accolto in chiesa e prima della celebrazione dell’Eucarestia viene pregato il rosario: lo affidiamo a Maria perché sia lei ad accompagnarlo all’incontro con Gesù. Se il defunto è morto in casa volentieri i sacerdoti si rendono disponibili per il rosario la sera prima del funerale.

NON CI SARÀ NESSUN CORTEO DALLA CASA ALLA CHIESA.

  1. b)  La celebrazione dell’Eucarestia è il momento centrale del funerale: insieme alla Pasqua di Gesù celebriamo la Pasqua del cristiano
    Sarebbe opportuno che i familiari partecipassero anche con la comunione, previa la confessione sacramentale, alla messa di suffragio. È possibile non celebrare l’Eucarestia durante il funerale dando spazio solo alla liturgia della Parola che illumina il momento che si sta vivendo e dà conforto a chi è nel dolore.
  2. c)  Alterminedellamessasiaccompagnalasalmasulpiazzaledellachiesaperilrito di congedo e l’ultima benedizione. Questo può diventare il momento nel quale esprimere un pensiero di saluto nei confronti del defunto da parte di familiari ed amici.Con la benedizione della salma compiuta sul piazzale della chiesa il defunto vie- ne accompagnato al cimitero SENZA CORTEO E SENZA LA PRESENZA DEL SACERDOTE.
    La comunità cristiana vuol essere vicina a chi vive la prova della separazione dai propri cari, sottolineando innanzitutto il valore della preghiera! E proprio per questo ricordiamo due appuntamenti particolari:

    1. il primo venerdì di ogni mese alle 20.30 nella chiesa parrocchiale di Lesmo si celebra la messa per tutti i defunti della comunità pastorale, in parti- colare quelli del mese appena trascorso
    2. l’ultimo sabato di ogni mese alle ore 10.30 nei tre cimiteri viene pregato il rosario per tutti i defunti.